mordillo, fumetti, cartoon, artista grafico argentina, gastronomia, asado, ricette, cucina, pasteles, empanadas polo, sport, argentina, cavalli, maza, coronel suarez, santa ana, las tortugas treno alle nuvole, salta, jujuy, nord argentino, montagne, bolivia iguazu, cascate, argentina, brasile, unesco, mervaiglie del mondo, parchi nazionali tango, ballo, argentina, musica jujuy, argentina, valles calchaquies, purmamarca, cerro 7 colores, humahuaca chubut, patagonia, argentina, pensinsula valdes, balene, foche, elefanti marini, otarie, pinguini locro, gastronomia, argentina, cibi, ricette, cucina catamarca, argentina, nordovest, montagne

Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ Seguimi in Stumbleupon Seguimi in Instagram Seguimi in FlickR Sottoscrivi il feed

venerdì 1 novembre 2013

Clarín perde la sua battaglia contro la Fernández.

La Corte Suprema dell’Argentina ha deciso a favore della costituzionalità della Legge sui Media, una delle norme maggiormente promosse dal governo di Cristina Fernández de Kirchner.

La legge riduce da 24 a 10 il numero massimo di licenze audiovisive che può possedere un solo proprietario. Ad esserne danneggiato sarà soprattutto il Grupo Clarín, leader multimediale del paese, che dal 2008 mantiene un confronto aperto con il governo.

La legge, approvata nell’ottobre 2009, è stata sospesa dalla giustizia dopo che il Grupo Clarín aveva impugnato quattro dei suoi articoli considerandoli incostituzionali.
Clarín perde la sua battaglia contro la Fernández
Secondo i media locali, la sentenza della Corte Costituzionale viene vista come una “schiacciante” vittoria del governo nella sua battaglia contro Clarín.

Nel dicembre 2012, il giudice di prima istanza Horacio Alfonso aveva dato ragione al governo dichiarando costituzionale la legge, opponendosi così alla richiesta del Grupo Clarín.

Tuttavia, nell’aprile 2013 il Tribunale Civile e Commerciale Federale aveva dichiarato incostituzionali due degli articoli contestati da Clarín. Pertanto, si attendeva la sentenza della Corte Suprema per stabilire la costituzionalità della legge.

Uno degli articoli impugnati, il 161, obbliga i gruppi media a sbarazzarsi di tutte quelle licenze radio e televisive che superano il tetto previsto da questa norma entro un anno.
cristina-k-clarin1
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!!

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Ultimi articoli pubblicati

Recent Posts Widget

Post più popolari

Etichette

Argentina Tour in Facebook

Ultimi posts pubblicati

Argentina Tour in Pinterest

Donazione

Mi Ping en TotalPing.com