mordillo, fumetti, cartoon, artista grafico argentina, gastronomia, asado, ricette, cucina, pasteles, empanadas polo, sport, argentina, cavalli, maza, coronel suarez, santa ana, las tortugas treno alle nuvole, salta, jujuy, nord argentino, montagne, bolivia iguazu, cascate, argentina, brasile, unesco, mervaiglie del mondo, parchi nazionali tango, ballo, argentina, musica jujuy, argentina, valles calchaquies, purmamarca, cerro 7 colores, humahuaca chubut, patagonia, argentina, pensinsula valdes, balene, foche, elefanti marini, otarie, pinguini locro, gastronomia, argentina, cibi, ricette, cucina catamarca, argentina, nordovest, montagne

Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ Seguimi in Stumbleupon Seguimi in Instagram Seguimi in FlickR Sottoscrivi il feed

venerdì 24 agosto 2012

El Bolsòn, un luoogo diferente nella patagonia argentina.

el_bolsonEl Bolsón è un luogo differente. Non tanto per la sua geografia che, come tutti i centri abitati della cordigliera patagonica, è circondata da bellissimi paesaggi dove convergono boschi, monti, laghi, fiumi e cascate, ma per la filosofia di vita dei sui abitanti.

Il movimento hippie impresse serenità e spirito comunitario negli anni '60, quando arrivarono giovani provenienti dalle grandi città. La trasformazione culturale fu tanto importante che ancora oggi si mantiene e fornisce a questo paese un incanto tanto eccezionale quanto magico.

La valle di El Bolsón si trova ai piedi del monte Piltriquitrón ed è chiuso da un gruppo di montagne e ghiacciai antichi che determinano un eccellente microclima e terre fertili ideali per la coltivazione.
Nello stile di vita degli abitanti - poco più di 14 mila - si può vedere l’influenza di quei giovani che si stabilirono qui più di tre decadi fa. Disillusi dalla vita urbana, si stabilirono in capanne di legno in mezzo al bosco, dove si dedicarono all’agricoltura e all’artigianato. Un paradiso che li conquistò per sempre.
La produzione agricola, oltre al turismo, è la base economica del villaggio. Camminando, in bicicletta o in auto si può ripercorrere la zona e visitare qualche fattoria dove viene coltivato il luppolo (aromatizzante della birra) o della frutta (fragole, ciliege, lamponi, amarene, ribes, calafate, etc.), senza additivi chimici ne conservanti.

I prodotti regionali sono una forte attrazione di El Bolsón. Sono famosi i dolci nostrani, i formaggi di capra e pecora, così come la birra artigianale, il cioccolato, i tessuti di maglia di lana e una gran quantità di prodotti artigianali che riempiono piazza Pagano i giovedì e i sabato, giorni della Fiera Artigianale.
Questa località forma parte della Regione Andina Patagónica del Parallelo 42 insieme ad altri paesi che vivono in armonia nonostante appartengano a Provincie diverse: El Manso - a Río Negro -, e Lago Puelo, El Hoyo, Epuyén, El Maitén, Cholila, Ñorquinco e Cushamen - a Chubut.
Salire sull’antico treno La Trochita, ribattezzato come Vecchio Espresso Patagonico, senza dubbi è l’esperienza più carina, che offre un vero viaggio nel tempo. Da El Bolsón a El Maitén, la stazione da dove parte il treno, ci sono 50 chilometri. La stessa struttura, inaugurata nel 1945 attraversa 200 chilometri di paesaggi patagonici fino ad arrivare a Esquel.

Ogni anno, la salita al monte Piltriquitrón è l’attività che riunisce più adepti. Si percorrono 11 km, partendo dal centro del villaggio e muovendosi lungo strade sterrate fino ad arrivare ai 2.260 metri di altezza. Boschi di cipressi e cohiues ci ricevono sulla piattaforma con un belvedere naturale, a più di mille metri sul livello del mare. Da lì si può camminare attraverso il sentiero che conduce al rifugio del monte e contemplare il Tronador, il de los Tres Picos e la valle del Río Azul.

Ma questo non è tutto: 200 metri più in su si trova la piattaforma dei voli di parapendio. Chi avrà il coraggio di effettuare un battesimo di questo spettacolare sport, si porterà la migliore immagine aerea del posto. I più conservatori, invece, possono seguire il cammino fino a trovare il Bosco Tallado, dove c’è una sofisticata diversità di sculture in legno di un bosco bruciato, creato da riconosciuti artigiani dell’Argentina.

Durante la stagione estiva, El Bolsón è centro di spettacoli culturali dove si celebrano i doni che la natura fornisce. Il villaggio si veste a festa e attira centinaia di turisti, convocati a gennaio dalla Festa Nazionale del Bosco e le Jornadas de Ecopuelo (dal 20 al 23 gennaio, a Lago Puelo) e, a febbraio, per la festa più rappresentativa, basata sulla produzione del luppolo (a metà mese). Show musicali, attività ecologiche e la elezione della Sovrana del Luppolo, abbelliscono questo atipico centro di turismo non convenzionale.

"El Bolsón, municipio ecologico a favore della vita", è più che lo slogan di questa località, dal momento che riflette una realtà poco comune oggi giorno: un ambiente puro, conservato grazie al fatto che l’uomo interviene sulla natura solo il necessario.
 
el_bolson1
el_bolson2
el_bolson3
el_bolson4
el_bolson5
el_bolson6
el_bolson7
el_bolson8
el_bolson9
el_bolson10
Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!!

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Ultimi articoli pubblicati

Recent Posts Widget

Post più popolari

Etichette

Argentina Tour in Facebook

Ultimi posts pubblicati

Archivio

Argentina Tour in Pinterest

Donazione

Mi Ping en TotalPing.com