mordillo, fumetti, cartoon, artista grafico argentina, gastronomia, asado, ricette, cucina, pasteles, empanadas polo, sport, argentina, cavalli, maza, coronel suarez, santa ana, las tortugas treno alle nuvole, salta, jujuy, nord argentino, montagne, bolivia iguazu, cascate, argentina, brasile, unesco, mervaiglie del mondo, parchi nazionali tango, ballo, argentina, musica jujuy, argentina, valles calchaquies, purmamarca, cerro 7 colores, humahuaca chubut, patagonia, argentina, pensinsula valdes, balene, foche, elefanti marini, otarie, pinguini locro, gastronomia, argentina, cibi, ricette, cucina catamarca, argentina, nordovest, montagne

Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ Seguimi in Stumbleupon Seguimi in Instagram Seguimi in FlickR Sottoscrivi il feed

martedì 1 aprile 2014

La Puna è uno degli angoli più remoti della terra, luogo di rara bellezza, intatta e sconvolgente.

La Puna è uno degli angoli più remoti della terra, luogo di rara bellezza, intatta e sconvolgente.
Un po’ dimenticata e trascurata dalle guide turistiche, la Puna è uno degli angoli più remoti della terra, selvaggio e di rara bellezza, sconvolgente ed intatta. Un immenso spazio bianco che si sviluppa dalla provincia di Catamarca a quelle di Salta e Jujuy, con un lato appoggiato al Cile.
Un luogo unico anche dal punto di vista climatico date le sue escursioni termiche; infatti nella stessa giornata si può passare dal tepore primaverile del mattino, nel pomeriggio le temperature invece diventano estive, mentre la notte di abbassano notevolmente quasi a sembrare inverno.
PunaSelvaggia


Il periodo migliore per visitare questa zona magnifica è da febbraio a Pasqua, quando la vegetazione è al massimo del suo splendore ed il caldo non è più faticoso da gestire.
Un paesaggio splendido ricco di lagune smeraldo, dune altissime, laghi salati, distese nere di basalto, vulcani alti come piramidi.
Per abituarsi in modo graduale all’altitudine della Puna, dove si salle su passi che superano i 4000 metri, è consigliabile procedere per tappe. Per esempio, programmando una sosta di un paio di giorni a Cafayate, a poco più di 1600 metri, una cittadina nella valle di Calchaquíes, tra montagne e vigneti da cui si ottengono vini d’altura.
Lasciando poi Cafayate, bisogna obbligatoriamente fermarsi per una visita Lungo il cammino alle rovine precolombiane di Quilmes, uno dei principali siti argentini.
La Puna è un museo di vulcani a cielo aperto, che possono arrivare sino a 6-7000 metri, come il vulcano Galán, che si eleva verso l’orizzonte. Intorno , specchi d’acqua intervallati da saline candide, alberi frangivento e dune dorate.
puna argentina2
puna argentina
puna argentina1
PunaSelvaggia1
PunaSelvaggia2PunaSelvaggia3
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed cliccando sull'immagine qui sotto per essere informato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!!

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Ultimi articoli pubblicati

Recent Posts Widget

Post più popolari

Etichette

Argentina Tour in Facebook

Ultimi posts pubblicati

Archivio

Argentina Tour in Pinterest

I miei preferiti in Instagram

Donazione

Mi Ping en TotalPing.com